Attualità e news

Approfondimenti sulle tematiche più attuali
IB

7 settembre 2018

Scoperto nuovo meccanismo di diffusione di Clostridium difficile negli ambienti domestici

Sebbene C. difficile sia ancora prevalentemente considerato un agente patogeno nosocomiale, è stato registrato un aumento nel numero di infezioni associate alla comunità. I ricercatori hanno dimostrato che le suole delle scarpe e le zampe del cane potrebbero servire come vettori per la diffusione delle spore di C. difficile nell'ambiente domestico e potrebbero rappresentare una potenziale fonte di infezione per la comunità.

IB

31 agosto 2018

Nuovo protocollo di sorveglianza delle infezioni da Clostridium difficile

L'ECDC ha pubblicato un nuovo protocollo sviluppato per la sorveglianza delle infezioni da Clostridium difficile (CDI) al fine di affrontare la mancanza di sorveglianza standardizzata delle CDI in Europa. Questo protocollo aggiornato descrive la metodologia e fornisce gli strumenti di raccolta dei dati. Si tratta in particolare di un aggiornamento della "Sorveglianza europea delle infezioni da Clostridium difficile. Protocollo di sorveglianza versione 2.2", pubblicato a novembre 2016.

IB

26 luglio 2018

Corso online "Stewardship antimicrobica: gestione della resistenza agli antibiotici"

Questo corso online gratuito progettato per gli operatori sanitari è finalizzato a comprendere la resistenza agli antibiotici e come la gestione antimicrobica possa rallentare o ridurre tale resistenza. Il corso ha una durata di sei settimane e la prima data disponibile è il 14 maggio 2018.

IB

20 luglio 2018

Mappata la diffusione di CRE negli animali e la loro trasmissione all'uomo

È stata esaminata la diffusione di Enterobacteriaceae resistenti ai carbapenemi (CRE) nel bestiame e negli animali da compagnia e la loro potenziale trasmissione all'uomo. In questa analisi sono stati Inclusi 68 studi condotti in Africa, America, Asia, Australia ed Europa tra il 1980 e il 2017. I ricercatori hanno concluso che l'insorgenza di CRE nel bestiame, nella fauna selvatica, negli animali domestici e negli esseri umani esposti direttamente rappresenta un rischio per la salute pubblica. Sono necessari studi prospettici, utilizzando metodi microbiologici molecolari e colturali, per meglio definire la trasmissione di CRE.

> vedi tutte le notizie

Linee guida

principali linee guida