Attualità e news

Approfondimenti sulle tematiche più attuali
HIV

20 aprile 2018

Un giorno sarà possibile sconfiggere l'Aids con i farmaci anti-cancro?

Il caso è quello di un paziente di 52 anni che nel 1995 aveva contratto l'infezione da Hiv (curata con farmaci antiretrovirali) e che successivamente, nel 2015, si era ammalato di cancro al polmone. Dopo una recidiva, i medici hanno iniziato la somministrazione di un farmaco immunoterapico che aveva portato alla scomparsa del virus dai cosiddetti serbatoi (rappresentati dai linfociti T-Cd4). Nell'articolo l'intervista al Prof. Mirko Paiardini, direttore del Laboratorio di Immunopatogenesi dell'infezione da Hiv (Atlanta, Usa), che da tempo si sta dedicando allo studio degli immunoterapici antitumorali come potenziale cura dell'infezione da Hiv.

IB

13 aprile 2018

Efficacia delle strategie di stewardship su Clostridium difficile

Uno studio svolto da esperti dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha rilevato che l'incidenza di Clostridium difficile nelle strutture di assistenza a lungo termine è diminuita del 17,5% annuo dal 2011 al 2015 in 10 Centri statunitensi, insieme a una concomitante diminuzione dell'uso di fluorochinoloni. Gli autori sono concordi nell'affermare che il declino nell'uso di fluorochinoloni ospedalieri, tra le persone di età maggiore di 65 anni, può aver contribuito alla diminuzione del tasso di incidenza dell'infezione da C. difficile.

HIV

13 aprile 2018

Aids, Silvestri nuovo presidente Anrs

Guido Silvestri è il nuovo presidente del consiglio scientifico dell'Anrs (Agence Nationale de Recherche sur le Sida et les Hepatites), che dal 1988 finanzia e coordina tutte le ricerche di base, cliniche ed epidemiologiche sulle infezioni da Hiv ed epatiti. Silvestri risiede da tempo negli Usa ed è direttore del laboratorio di medicina e patologia alla Emory University di Atlanta.

IB

6 aprile 2018

CMI highlight: aggiornato l'algoritmo di trattamento per Clostridium difficile

Clostridium difficile è la principale causa di diarrea associata agli antibiotici, sia nelle strutture sanitarie sia nella comunità. Il tasso di recidiva di infezione da C. difficile (CDI) rimane alto, fino al 20%. Un gruppo di ricercatori olandesi ha esaminato nuovi trattamenti e approcci per la CDI, concentrandosi su nuovi antibiotici, anticorpi monoclonali e terapie di modulazione del microbiota intestinale. Sulla base di questi dati è stato pubblicato su Clinical Microbiology and Infection un aggiornamento dell'algoritmo di trattamento per la CDI.

> vedi tutte le notizie

Linee guida

principali linee guida nelle diverse aree terapeutiche